Marco Cardinali, Alle sorgenti della vita. Edizione speciale per l’Anno della Vita Consacrata, Lateran University Press, Città del Vaticano 2015, pp.165, € 9,00.

L’anno 2015 è stato dedicato da Papa Francesco alla Vita Consacrata, dono di Dio alla sua Chiesa. Per questa ragione, è utile, non solo per i consacrati/e ma per tutti i credenti, dedicare un po’ di tempo alla riscoperta di questa realtà che appartiene imprescindibilmente a tutta la Chiesa.

Per approfondire e rendere meno astratto questo impegno, propongo la lettura di un agile libretto di recentissima pubblicazione, edito dalla Lateran University Press e scritto da Marco Cardinali, direttore della medesima casa editrice, dottore in Teologia e laureato in Scienze e Tecniche Psicologiche, valente collaboratore di Radio Vaticana.

Il libro contiene la Lettera Apostolica a tutti i consacrati di Papa Francesco e la Lettera Rallegratevi della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica (CIVCSVA). Insieme a questi documenti del Magistero, l’Autore raccoglie interventi e testimonianze le più varie sul tema della vita consacrata.

Si tratta di contributi posti in continuità con l’Esortazione apostolica post-sinodale Vita consecrata di Papa San Giovanni Paolo II del 1996 che continua a rappresentare, dopo la Perfectae caritatis del Concilio Vaticano II, il documento più importante e maggiormente attuale sulla vita dei religiosi.

Trattandosi, però, di una realtà viva e perennemente chiamata a confrontarsi con le variabili culturali, storiche, geografiche e politiche più diverse, gli interventi raccolti dal Cardinali sono quanto mani necessari a coglierne l’attualità dell’impulso missionario e la dinamicità del progressivo adattamento ai segni dei tempi.

Sono quattro le voci che l’Autore ha ascoltato per rappresentare al meglio questa lettura trasversale. Innanzitutto quella del vescovo Mons. Enrico Dal Covolo (Salesiano e Rettore della PUL), che approfondisce le sorgenti cristologico-trinitarie della vita consacrata. Segue quella di Mons. Joseph Tobin (Congregazione del Ss. Redentore, Arcivescovo e già Segretario della CIVCSVA), che si sofferma sulla spiritualità di comunione dal punto di vista della mondializzazione. È poi la volta di una voce femminile, quella di Suor Enrica Rosanna (delle Figlie di Maria Ausiliatrice e già Sottosegretario della CIVCSVA), che affronta il tema dell’intraprendenza, inventiva e santità tracciando un bilancio tra la strada percorsa e gli slanci profetici della vita consacrata. Conclude il percorso la voce di Mons. Sebastiano Paciolla (Cistercense e attuale Sottosegretario della CIVCSVA), che illustra la realtà delle nuove forme di vita consacrata precisandone la terminologia e presentando alcune prassi canoniche.

La lettura si presenta agevole per tutti e permette ad ogni credente, già consacrato nel battesimo, un utile e reciproco confronto con le altre vocazioni. In questo caso, con quella di una vita totalmente consacrata a Dio nella forma dei consigli evangelici. (fgb)