Messaggi del'Arcivescovo
Gherardo delle notti Natività2Il grembo di una Madre e una grotta al centro del mondo

L’augurio natalizio del nostro Arcivescovo

O grande mistero e meraviglioso prodigio!” si canta a Natale. “Oggi il Re dei cieli s’è degnato di nascere per noi da una Vergine, per richiamare al regno celeste l’uomo che era perduto”.

A penetrare in questo grande mistero ci aiutano il silenzio di Maria e la discrezione di Giuseppe, il canto degli angeli e la gioia dei pastori, l’adorazione dei Magi e lo stupore dell’umile e anonima gente, dei piccoli e dei poveri che accorrono alla grotta. Mentre è nel ventre di sua Madre, Gesù era già in cammino, viandante sulle strade del mondo per ordine del censimento di Cesare Augusto, venendo alla luce in una condizione di estremo disagio e precarietà. Non a caso, ma per volere del Padre! Mentre il potente imperatore riteneva d’avere in mano il mondo, successe, ignorato dai potenti, l’evento che diede principio alla storia della salvezza dell’uomo.

La gloria di Dio è scesa sulla terra e ha il volto di un bambino che piange, che ha fame, che ha freddo e che chiede l’accoglienza e il calore dell’amore di una Donna! Questa nascita ha accanto a sé la premura di Maria e di Giuseppe; si mettono in cammino verso di Lui i pastori per andare a vederlo. L’evangelista Matteo narra come anche alcuni saggi dall’Oriente vengono guidati alla grotta del neonato Re dei re.

Perché tutti sono attratti dal Bambino di Betlemme? Perché sono pervasi dal Suo messaggio pieno di speranza e di gioia: “È apparso sulla terra Colui che è la Luce, Dio stesso”. CiòIMG 20161027 WA0004 dipende dal fatto che il modo scelto da Dio per salvarci non è quello della forza ma della debolezza, non della potenza ma della povertà, soprattutto nella condivisione della nostra umanità.

Fratelli e sorelle, questo Natale ci trova tutti nella prova. Il tremare della terra che tanti danni ci ha portato, ha messo il nostro cuore in affanno facendoci sperimentare ancor più la precarietà della nostra esistenza. Ma ciò che è avvenuto una volta, in un certo tempo e luogo, vale una volta per tutte. Lasciamoci conquistare dalla Luce di quel Bambino. Forse è impossibile vivere fuori di essa, perché Egli è l’inizio della Presenza che non finisce. Il volto del dolore e la speranza della gioia sono i due volti della bellezza della fede cristiana, da quando Colui che è nato a Betlemme da Maria di Nazareth si è lasciato inchiodare a una croce ed è risorto.

Attingiamo da Lui tutto ciò che ci serve per vivere: scopriremo che nella Sua umanità siamo accompagnati a crescere sempre più in Lui che divenne uomo come noi. Accostandoci al Presepe incoraggiamoci a vicenda e permettiamo alla speranza cristiana d’illuminare di bene certo e sicuro il nostro domani.

Con affetto buon Natale dal Vostro arcivescovo
                                                                                              
don+ Francesco Giovanni

Vetrinetta

AA.VV. Donne moderne

Aa. Vv., Donne moderne. Storie di Sante, prefazione di Ritanna Armeni, EDB, Bologna 2014, € 12,50, p...

Leggi tutto

Domenico Agasso - Re…

Domenico Agasso - Renzo Agasso - Domenico Agasso jr., Don Bosco. Una storia senza tempo, Elledici, ...

Leggi tutto

Andrea Tornielli - G…

Andrea Tornielli - Giacomo Galeazzi, Papa Francesco. Questa economia uccide, Ed. Piemme, Milano 2015...

Leggi tutto

Marco Cardinali

Marco Cardinali, Alle sorgenti della vita. Edizione speciale per l’Anno della Vita Consacrata, Later...

Leggi tutto

Laura Mirakian

Laura Mirakian, Siria Perché. Lettere da Damasco, Introd. Antonia Arslan, Guerini e Associati, Milan...

Leggi tutto

Luca Merlo

Luca Merlo, Yves Congar, Morcelliana, Brescia 2014, pp. 128, € 12,50.   Il secolo scorso è stat...

Leggi tutto

AA. VV. "Tantum…

AA.VV., «Tantum Aurora est». Donne e Concilio Vaticano II, a cura di Marinella Perroni, Alberto Mell...

Leggi tutto

Giorgio Campanini

GIORGIO CAMPANINI, Bene comune. Declino e riscoperta di un concetto, EDB, Bologna 2014, pp. 104, € 1...

Leggi tutto

Pietro Corsi

Pietro Corsi, L’evoluzionismo prima di Darwin. Baden Powell e il dibattito anglicano (1800-1860), Ed...

Leggi tutto